home > blog > Cosa aspettarsi da una gluteoplastica con tecnica sotto muscolare?

Cosa aspettarsi da una gluteoplastica con tecnica sotto muscolare?

Contributo di il 14 Giugno 2019

cosa aspettarsi da una gluteoplastica

Complici i social e la popolarità di influencer come Kim Kardashian, negli ultimi anni il Lato B è tornato protagonista dell’estetica femminile, con numeri sempre più alti nell’ambito della chirurgia estetica.

Gli interventi finalizzati all’aumento di volume del gluteo hanno vissuto un’evoluzione molto importante, arrivando ad oggi e alla gluteoplastica con tecnica sotto muscolare.

Quando le aspiranti pazienti mi chiedono cosa ci si debba aspettare da questo intervento, rispondo mettendo in primo piano il risultato naturale. Parlare di gluteoplastica con tecnica sotto muscolare vuol dire infatti “dimenticare” il fondoschiena voluminoso alla brasiliana.

Questa metodologia operatoria prevede infatti il ricorso a protesi piccole, destinate a essere posizionate sotto al muscolo grande gluteo. L’esito finale è caratterizzato da una palese naturalezza. Anzi, per essere più precisi si tratta di un effetto che ricorda molto quello dello squat, considerato il miglior esercizio per le cosce e i glutei.

Con questa operazione, anche la chirurgia estetica dei glutei abbraccia una tendenza che vede sempre più centrale la valorizzazione dell’unicità di ogni persona. Per rendersene conto basta dare un’occhiata ad alcuni scatti del post operatorio che ho mostrato durante una diretta Facebook di inizio maggio (puoi rivederla qui). Particolarmente interessanti sono le foto delle pazienti in jeans: grazie alla protesi, il pantalone appare palesemente riempito ma con una resa visiva assolutamente piacevole e non sproporzionata.

Il bello è poi che, essendo la procedura minimamente invasiva (in poche ore la paziente può rientrare a casa), il recupero è molto agevole e, se vengono seguite pedissequamente le indicazioni del chirurgo, è possibile tornare a effettuare attività fisica in breve tempo!

Cosa ne pensi?