home > blog > Gluteoplastica: una garanzia per chi vuole una silhouette sensuale

Gluteoplastica: una garanzia per chi vuole una silhouette sensuale

Contributo di il 7 Dicembre 2018

gluteoplastica

Quando si pensa alla sensualità del corpo femminile, è impossibile non farsi venire in mente il lato B. Grazie ai social, negli ultimi anni è letteralmente esplosa la moda del fondo schiena generoso e possibilmente sodo.

Sulla scia della fisicità sfoggiata da bellissime come Beyonce e Kim Kardashian, tante donne dedicano molta più attenzione al proprio lato B, cercando soluzioni per ridonargli splendore in caso di perdita di tono. L’esercizio fisico conta, ma diciamolo chiaro: la chirurgia estetica garantisce risultati definitivi! Quando si parla di interventi al gluteo, si possono identificare diverse procedure. Quella più famosa è la gluteoplastica, che prevede l’impianto di protesi inserite al di sotto della fascia muscolare (Tecnica di De La Peña) o all’interno del muscolo gluteo (Tecnica di Gonzales).

Operazione che garantisce una notevole stabilità dell’impianto, prevede un decorso post operatorio molto agevole. Rimane comunque ferma l’importanza di non fare sforzi fisici per i primi 15 giorni dopo l’intervento. Nelle prime 48 ore successive all’operazione bisogna osservare assoluto riposo. Se tutto procede senza problemi, è possibile riprendere il lavoro la settimana successiva.

Come ho già detto, la gluteoplastica non è l’unica soluzione per migliorare l’aspetto del lato B. In caso di perdita di peso notevole si può invece ricorrere al lifting del gluteo, che prevede l’eliminazione della cute in eccesso a seguito di una piccola incisione. Ricordo infine il ruolo del grasso autologo, che può essere impiantato a livello del gluteo per ridefinirne la silhouette (trattamento di lipofilling). Non c’è che dire: quando al centro dell’attenzione c’è il lato B, le alternative per renderlo più bello grazie alla chirurgia estetica sono davvero tante!

 

Cosa ne pensi?