home > blog > Mastoplastica additiva in estate: perché si può fare e come gestire il post operatorio

Mastoplastica additiva in estate: perché si può fare e come gestire il post operatorio

Contributo di il 22 giugno 2018

mastoplastica additiva

Quando mi chiedono informazioni sulla mastoplastica additiva, tra le domande più frequenti ci sono quelle riguardanti la possibilità di sottoporsi a questo intervento nei mesi estivi.

Inizio ricordando che non ci sono problemi da questo punto di vista. La mastoplastica additiva può essere eseguita anche nei mesi estivi e, con le ovvie cautele, dopo l’intervento si può anche andare al mare.

Tra le principali accortezze del post operatorio cito il fatto di non esporsi al sole per le prime tre settimane. Una volta trascorso questo lasso di tempo, durante il quale è importante indossare il reggiseno contenitivo per ottimizzare gli effetti dell’operazione, ci si può anche concedere un topless, senza dimenticare di proteggersi.

Cosa dire sulle cicatrici? Che, almeno fino a che sono rosse, non dovrebbero essere esposte al sole. Il momento giusto per abbronzarsi senza particolari preoccupazioni arriva quando diventano bianche. Per questo motivo, se si va al mare con un costume molto ridotto, è importante utilizzare una crema protettiva totale. Dopo, ci si può regolare sulla base del proprio fototipo.

Chi va al mare dopo una mastoplastica additiva, dovrebbe pure smettere di fumare, cosa consigliata sia prima dell’intervento, sia a livello generale per la salute. Fondamentale è anche l‘idratazione, grazie alla quale è possibile migliorare l’elasticità dei tessuti e rendere le cicatrici meno visibili.

Non c’è che dire: chi dice che la mastoplastica additiva non si possa effettuare durante i mesi estivi deve davvero ricredersi. L’intervento di aumento del seno, operazione di chirurgia estetica molto rapida e di routine, non preclude in alcun modo la possibilità di concedersi una vacanza per affrontare il post operatorio in totale relax. Quello che conta è seguire i consigli che ho ricordato sopra e aiutarsi un po’ con l‘alimentazione, assumendo cibi ricchi di antiossidanti come olio di oliva, noci e mandorle.

 

Cosa ne pensi?