home > blog > L’importanza della prima visita in vista della mastoplastica additiva

L’importanza della prima visita in vista della mastoplastica additiva

Contributo di il 25 Gennaio 2019

mastoplastica additiva

La mastoplastica additiva è un intervento di chirurgia che continua a fare numeri molto interessanti. Per capirci, è ai primi posti tra le richieste delle pazienti assieme alla liposuzione.

Data la centralità del seno per la sensualità del corpo femminile, è normale che sia un’operazione chirurgica così richiesta. Quando una donna decide di rivolgersi al chirurgo estetico per aumentare il volume del seno, le sue aspettative sono altissime e spesso anche i suoi dubbi. Per questo motivo consiglio sempre di sfruttare il momento della prima visita.

Si tratta di un incontro fondamentale per la buona riuscita dell’intervento. Durante la visita conoscitiva si gettano innanzitutto le basi per quel rapporto di fiducia e di empatia che permette alla donna di affidarsi totalmente alla professionalità del chirurgo. In secondo luogo, la prima visita è il momento perfetto per esporre i propri desideri e tutte (dico tutte) le domande che vengono in mente. In casi del genere non bisogna aver paura di dire qualcosa di stupido.

L’intervento di mastoplastica additiva, pur essendo rapido e sicuro, ha comunque un impatto sulla vita quotidiana. Ecco perché è bene chiarire subito le idee sul decorso, sulla gestione delle cicatrici e sui momenti migliori per tornare a svolgere senza problemi attività anche banali, come per esempio il fatto di portare qualche sacchetto della spesa dal supermercato alla macchina.

Per quanto riguarda il risultato, oggi la tecnologia ci viene incontro tantissimo. Molte aspiranti pazienti affrontano la prima visita con già in testa l’idea del proprio seno nuovo. Per confermarla o modificarla si prende come riferimento l’esito di Crisalix, il software di simulazione 3D che, a partire da tre foto standard del torace della donna, permette virtualmente di aggiungere le protesi e, grazie alla realtà aumentata, di visionare il risultato allo specchio senza utilizzare il visore 3D.

Non c’è che dire: la prima visita in vista della mastoplastica additiva è un momento dove empatia, ascolto e innovazione tecnologica si incontrano per consentire alle donne di approcciarsi a un intervento che cambia la vita in meglio!

Cosa ne pensi?