home > blog > Rimozione del grasso: in aumento le richieste di procedure mini invasive

Rimozione del grasso: in aumento le richieste di procedure mini invasive

Contributo di il 24 Agosto 2018

grasso

Dal 2016 al 2017, è aumentata del 2% la richiesta di procedure mini invasive per la rimozione del grasso localizzato (dati USA). Si tratta di informazioni molto interessanti, che mostrano quanto sia ormai molto semplice modellare la silhouette grazie alla chirurgia e alla medicina estetica.

La liposuzione rimane infatti tra gli interventi più richiesti, ma non è l’unica alternativa disponibile per chi vuole dire addio al grasso localizzato. In caso di depositi moderati, è infatti possibile sfruttare i benefici della radio frequenza e dei manipoli di BodyTite in particolare.

Molto efficace contro le adiposità localizzate è soprattutto il BodyFX, che consente di trattare l’inestetismo senza ricorrere alla chirurgia e in maniera molto rapida. Il manipolo in questione è caratterizzato dalla presenza di due placche, una positiva e l’altra negativa. Nella parte centrale è presente un infrarosso, grazie al quale è possibile tenere sotto controllo la temperatura della cute.

Questo manipolo mini invasivo consente di apprezzare un duplice beneficio. La radio frequenza agisce infatti migliorando il tono dei tessuti, ma anche portando ad apoptosi (morte naturale) le cellule adipose.

In virtù della sinergia con il vacuum, è possibile modellare la silhouette senza neanche il minimo fastidio per la paziente. Assolutamente privo di controindicazioni, questo trattamento può essere eseguito senza problemi in pausa pranzo e consente, una volta terminata la seduta (per vedere risultati ce ne vogliono circa 10), di gestire i propri impegni personali e familiari.

Non c’è che dire: oggi come oggi, la medicina estetica è un’alleata sempre più intelligente per la bellezza e la forma fisica!

 

Cosa ne pensi?