home > blog > Chirurgia estetica: quando si può riprendere a fare sport?

Chirurgia estetica: quando si può riprendere a fare sport?

Contributo di il 18 Giugno 2021

“Dottore, quando potrò riprendere a fare sport dopo l’intervento?”: questa è una delle domande che mi vengono poste più  spesso dai pazienti di ambo i sessi che ricorrono alla chirurgia estetica. La risposta, chiaramente, non è univoca. Dipende tutto dal tipo di operazione.

Farò quindi diversi esempi relativi allo sport dopo la chirurgia estetica, partendo dalla mastoplastica additiva. In linea di massima – ricordo infatti sempre che tutto dipende dalla situazione della singola paziente – si può riprendere l’attività sportiva dopo circa 6 settimane. Fondamentale è cominciare con attività leggere, che non coinvolgano eccessivamente la parte superiore del corpo. Per quelle che prevedono anche l’allenamento delle braccia – p.e. il nuoto – è bene attendere un po’ di più e, in ogni caso, consultare il proprio chirurgo estetico di fiducia.

Cosa dire, invece, sull’attività sportiva dopo l’intervento di liposuzione/liposcultura? In questo caso, si parla di un’attesa per la ripresa compresa tra le 6 e le 8 settimane.

Decisamente più rapido, invece, è il ritorno all’attività fisica dopo la gluteoplastica mini invasiva con tecnica sottomuscolare. Questa tecnica, che è stata descritta per la prima volta negli anni ’80 ma ha guadagnato successo solo recentemente, si differenzia da altri approcci che prevedono un’offesa dell’integrità muscolare proprio per non dare alcun problema a chi vuole allenare i distretti inferiori del corpo e, per esempio, attraverso squat e affondi migliorare l’esito estetico ottenuto con l’intervento. Quest’ultimo, come ricordo spesso, è estremamente naturale in virtù dello spazio contenuto sotto al muscolo grande gluteo, dove la protesi viene collocata.

Concludo ricordando che, nel caso della gluteoplastica mini invasiva sottomuscolare, l’attività sportiva non è solo possibile ma anche consigliata. Grazie ad essa, infatti, è possibile ottimizzare la stabilità dell’impianto.

Cosa ne pensi?