home > blog > Crisalix: un aiuto per vivere più consapevolmente l’approccio alla chirurgia estetica

Crisalix: un aiuto per vivere più consapevolmente l’approccio alla chirurgia estetica

Contributo di il 3 Luglio 2020

patentino protesi

Oggi come oggi, si discute per fortuna approfonditamente di chirurgia estetica e, nello specifico, di un aspetto a cui tengo molto. Di cosa sto parlando? La consapevolezza in merito alla procedura scelta e ai risultati. Per questo motivo, considero cruciale l’approfondimento durante la prima visita, che dovrebbe essere caratterizzata da un focus specifico sui dubbi della paziente. La qualità dell’interazione umana conta, ma anche la tecnologia ci aiuta.

Un ottimo punto di riferimento a tal proposito è Crisalix, sistema di acquisizione che, come ho avuto modo di ricordare in una diretta con l’amico e collega Urbano Urbani, è molto utile anche per operazioni diverse dalla mastoplastica additiva. Tra queste è possibile citare la rinoplastica, per la quale dà risultati molto attendibili.

Una persona che ha intenzione di avere un primo approccio per quanto riguarda i risultati, deve semplicemente inserire tre foto standard della parte del corpo di proprio interesse. Il sistema restituisce una simulazione in 3D del possibile risultato, sul quale si può ulteriormente lavorare scegliendo, nel caso della mastoplastica additiva, di ‘provare’ una determinata tipologia di protesi.

L’approccio appena descritto vale per la visita online a distanza che, per ovvie ragioni, negli ultimi mesi sono notevolmente aumentate di numero. Il bello del Crisalix riguarda anche il fatto che, in studio, grazie alla realtà aumentata è possibile vedere il risultato direttamente sul proprio riflesso nello specchio.  Attenzione! Il Crisalix è un aiuto che non toglie in alcun modo spazio all’abilità e all’empatia del chirurgo estetico che, considerando le caratteristiche e i desideri di ciascuna paziente, valuta in maniera specifica come è meglio muoversi di volta in volta.

Cosa ne pensi?