home > blog > Gluteoplastica con tecnica sottomuscolare, un intervento adatto anche agli uomini

Gluteoplastica con tecnica sottomuscolare, un intervento adatto anche agli uomini

Contributo di il 7 Agosto 2020

La gluteoplastica con tecnica sottomuscolare è un intervento che ha cambiato in pochissimo tempo la concezione dell’estetica del gluteo. Dopo un periodo che ha visto la popolarità del Lato B abbondante alla Jennifer Lopez, grazie alla mini invasività è diventata sempre più centrale la ricerca di un risultato soft, affine a quello che si può ottenere allenandosi e dedicandosi a esercizi semplici ma efficaci come lo squat.

L’atto chirurgico, che prevede il posizionamento della protesi al di sotto del muscolo grande gluteo, come ricordo spesso anche sui social dura poche decine di minuti. Il risultato sopra descritto si adatta perfettamente alle richieste di tantissimi pazienti di sesso maschile. La chirurgia estetica maschile ha visto negli ultimi anni una crescita notevole, che riguarda, nei tempi più recenti, anche la gluteoplastica.

Quando si parla delle richieste degli uomini al chirurgo estetico – ma anche al medico estetico – è il caso di mettere in primo piano la ricerca di risultati in grado di ottimizzare l’immagine della mascolinità. Il gluteo caratterizzato da un esito simile a quello dello squat è a dir poco congeniale in questi casi.

Se poi si può ottenere a seguito di una procedura chirurgica rapida eseguibile in Day Hospital, l’interesse verso l’intervento cresce per forza di cose. A dimostrarlo, ribadisco, sono i numeri che degli anni più recenti, che hanno visto una crescita notevole delle richieste di accesso alla procedura chirurgica, un intervento che consente, in 3/5 settimane, di riprendere le attività sociali e, ancora prima, di tornare ad allenarsi in palestra.

Cosa ne pensi?